Entra nel gruppo facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Ricetta Elettronica per le Medicine: Come Funziona per Ticket ed Esenzioni?
Dal 1 marzo 2016 le ricette del medico sono state dematerializzate ed è tutto in formato digitale

martedì 14 giugno 2016 Aggiornato il:



Da martedì 1 marzo 2016 la ricetta del medico è elettronica: addio dunque alla classica ricetta rossa da portare in farmacia per ritirare le medicine, tutto è gestito da un sistema informatico che collega i medici di base alle farmacie. La ricetta elettronica è valida in tutte le Regioni in quanto riguarda il Servizio Sanitario Nazionale e si deve ad una legge di dicembre 2015 che mette in atto quanto progettato con un decreto di ben tre anni prima.

Ricetta elettronica per le medicine dal 1 marzo 2016: vale in tutte le Regioni, ticket ed esenzioni in automatico

come funziona la ricetta elettronica del medico per i farmaciRecandosi dal medico di famiglia per farsi prescrivere i medicinali che richiedono la ricetta, si è sempre avuto in mano la ricetta cartacea con scritto il nome del farmaco e le varie esenzioni, ticket e quant'altro: dal 1 marzo 2016 è cambiato e ci sono le ricette elettroniche. In realtà il dottore dovrà dare al paziente un promemoria in carta che andrà consegnato in farmacia, in caso il sistema informatico non abbia funzionato a dovere: questa precauzione sarà fino a tutto il 2017.

La ricetta elettronica vale in tutte le Regioni, quindi potrete ritirare le medicine in tutte le farmacie d'Italia e con la vostra tessera sanitaria, che dovete avere sempre con voi, verranno applicati i ticket della vostra Regione di residenza, le esenzioni a cui avete diritto ecc...

Sempre fino a tutto il 20107 saranno esclusi dal sistema della ricetta elettronica alcuni farmaci come gli stupefacenti, l'ossigeno, le prescrizioni per erogazione diretta in continuità assistenziale, i farmaci con piano terapeutico Aifa, per i quali sarà ancora valido il solito sistema.