Entra nel gruppo facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

I Danni alla Salute delle Sigarette e Come Smettere di Fumare con un Aiuto Psicologico

sabato 5 marzo 2016 Aggiornato il:



La scelta migliore che un fumatore può fare è smettere di fumare e dire basta alle sigarette: sono infatti tanti e gravi i danni del fumo, oltre ad essere una spesa davvero elevata. Tra i vari metodi per smettere di fumare troviamo gli appositi farmaci, le terapie sostitutive per combattere la dipendenza da nicotina, le sigarette elettroniche. Ma per molti fumatori può essere necessario un valido supporto psicologico per smettere di fumare, fornito magari da un Centro Antifumo: i danni alla salute dovuti al tabagismo sono davvero tanti ma purtroppo non sono un incentivo abbastanza forte per molti fumatori che, nonostante i tanti problemi, non riescono a smettere di fumare da soli.

I danni delle sigarette: malattie cardiocircolatorie e respiratorie, ictus, tumori e impotenza

In Occidente il primo fattore di decesso elaudibile continua ad oggi ad essere causato dalle sigarette: solo nel nostro paese si contano ogni anno 70 mila vittime, il 90% dei casi di cancro ai polmoni che ogni anno viene diagnosticato in Italia è causato dal tabacco, si scende al 70% per tumori e neoplasie che possono colpire organi come vescica, fegato, pancreas, stomaco.

Ma l'assiduo uso che viene fatto del tabacco non porta solo questo tipo di malattia, un tabagista vede crescere la probabilità di danni all'apparato cardiocircolatorio favorendo così ictus, malattie vascolari e arteriosclerosi, e all'apparato respiratorio favorendo bronchiti, polmoniti, broncopneumopatia cronico ostruttiva (Bpco) che secondo le stime dell'Istituto Superiore della Sanità diventerà presto la terza causa di morte a livello mondiale. Ed infine, ultime ma non per importanza è anche causa di malattie della pelle a disfunzione erettile e impotenza nei maschi.

Nonostante ciò secondo i dati l'Istituto Superiore della Sanità gli italiani fumatori sono 10,9 milioni di cui il 30% cerca da anni di smettere di fumare senza successo, di questi però solo il 5% ci prova con l'utilizzo di farmaci per combattere la dipendenza da tabacco. È molto importante, se si vuole intraprendere la strada per smettere di fumare, rivolgersi ad un Centro Antifumo per aumentare le possibilità di successo e personalizzare il proprio percorso, sia con l'aiuto di medicinali che con un adeguato sostegno psicologico, per mettersi in contatto con uno di questi centri basta contattare il numero verde 800.554.088 che vi fornirà tutte le informazioni necessarie.

Smettere di fumare con il sostegno psicologico e gruppi di auto-aiuto

Un valido aiuto per i fumatori che decidono di smettere di fumare è il supporto psicologico che molti Centri Antifumo Italiani offrono ai pazienti per riuscire ad affrontare i momenti difficili dati dall'astinenza da nicotina. La consulenza professionale individuale e le terapie di tipo comportamentale sono molto importanti per fortificare e consolidare la propria sicurezza e le proprie motivazioni: attraverso gli incontri di gruppo, i fumatori possono condividere le strategie e i problemi dovuti alla decisione di smettere di fumare.

È dimostrato che la volontà di chiudere con le sigarette è spesso contagiosa: infatti una coppia di fumatori ha più probabilità di successo se cerca di smettere contemporaneamente. È possibile trovare in questa pagina del sito dell'Istituto Superiore di Sanità la lista dei Centri Antifumo che offrono incontri di gruppo per fumatori, che durano solitamente qualche mese.