Entra nel gruppo facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Cause del Mal di Testa, Differenze tra Emicrania, Cefalea ed Emicrania e Prevenzione

sabato 12 marzo 2016 Aggiornato il:



Ci sono differenze tra cervicale, emicrania, cefalea, termini molto conosciuti a chi soffre di mal di testa, termine di uso comune che comprende diverse tipologie di malessere. Individuare la tipologia e le cause del mal di testa è fondamentale per curarsi e stare meglio, come anche è importante trovare la giusta cura ed i migliori rimedi per la cervicale, l'emicrania e la cefalea. In questo articolo cerchiamo di analizzare inizialmente le cause del mal di testa, indicando anche alcune informazioni: le differenze tra emicrania e cefaleacosa è la cervicale, come prevenire il mal di testa, i cibi che lo possono causare, alcuni rimedi naturali senza farmaci.

Emicrania, cefalea e cervicale, le più comuni tipologie di mal di testa

L'emicrania è il disturbo neurale più diffuso in Italia: ne soffrono il 12% della popolazione, si sale al 18% considerando solo le donne. Tuttavia l'emicrania è un tipo di mal di testa tra i tanti, visto che i medici ne hanno catalogati oltre 150 negli adulti!

mal di testa: cefalea, emicrania e altre tipologie

Esistono due gruppi principali di mal di testa: ci sono le cefalee secondarie che dipendono da malattie e cause certe come tumori, meningiti, infarti cerebrali, fuoco di Sant'Antonio, incidenti di varia natura... poi le più note e diffuse cefalee primarie o essenziali, cioè non dipendenti da altre malattie e la cui origine non è nota. Sono queste ultime le più note e diffuse tipologie di mal di testa, che si possono così descrivere:
  • cefalea da emicrania, di certo il più diffuso mal di testa e che ha cause di vario genere tra cui quelle ormonali: ecco perchè ne soffrono di più le donne, più esposte a causa del ciclo, dell'uso della pillola, dei cambiamenti ormonali in gravidanza (in genere con l'avanzare dell'età diminuiscono frequenza e intensità del mal di testa, ma un momento critico può essere l'inizio della menopausa)
  • cefalea di tipo tensivo
  • cefalea a grappolo
  • cefalee autonomico-trigeminali
  • cefalee primarie molto rare
  • c'è poi da considerare anche un disturbo ancora più comune e per fortuna meno problematico, ma pur sempre da considerare, ovvero quella sensazione di testa ovattata che colpisce molti senza però causare dolori
cause e rimedi per la cervicale
La cervicale si manifesta dai
muscoli di collo e spalle
Le più diffuse sono di certo le prime due ma quando si parla di sintomi del mal di testa quali nausea, fastidio per la luce, testa che pulsa, in genere ci si riferisce all'emicrania, solitamente più intensa e fastidiosa che la cefalea di tipo tensivo: certo, vi rientrano alcune forme di cervicale spesso dolorose, ma in genere non richiede l'uso di analgesici. Tuttavia non sono rari i casi in cui sono combinate emicrania e cefalea tensiva.
Per i casi più gravi e cronici, si consiglia di rivolgersi ai centri per la cura delle cefalee.

Le più comuni cause del mal di testa

Per le cefalee secondarie le cause sono ovviamente le malattie che le originano o gli incidenti che hanno portato ad esempio a "botte in testa" o anche al classico colpo di frusta. Invece le cause dell'emicrania, della cefalea tensiva, di quelle a grappolo o autonomico-trigeminali sono davvero tantissime e molte anche sconosciute, le elenchiamo dopo averle confrontate e verificate su diversi siti e portali medici (considerate anche l'ereditarietà come un fattore importante ma non catalogabile in questo contesto):
  • distensione, trazione o dilatazione dei vasi sanguigni (arterie e vene) intra o extra cranici
  • compressione, trazione o infiammazione dei nervi cranici
  • infiammazione, contrattura o compressione dei muscoli extracranici e cervicali
  • infiammazione delle meningi
  • stress, ansia da prestazione (lavoro o sentimenti ad esempio), e simili perchè portano ad irrigidire i muscoli del corpo
  • posture scorrette (ad esempio lo stare tanto sulla scrivania o al computer può causare cervicale, se si sta con schiena e collo non in posizione ergonomica)
  • depressione, pensieri negativi
  • disidratazione
  • cambiamenti ormonali
  • esposizione al fumo passivo ma anche l'inalazione di quello attivo: smettete e chiedete di smettere di fumare!
  • carenza di zuccheri
  • naso chiuso, raffreddore
  • rumori e odori troppo intensi
  • clima e i cambiamenti d'altitudine
  • abuso di farmaci antidolorifici

Quali alimenti causano mal di testa

Tra le cause scatenanti emicrania c'è quello che si mangia, ma secondo le statistiche mediche neanche l'1% dei casi di mal di testa dipende da intolleranze alimentari. Tuttavia alimenti come cioccolato, formaggi stagionati e vino e salumi (perchè prodotti fermentati), crostacei, noci e  arachidi e simili, limone, tonno in scatola... possono causare emicranie o cefalee perchè disturbano il metabolismo di alcuni neurotrasmettitori a causa della presenza di tiramina e feniletilamina. Altre indicazioni nel paragrafo più sotto dedicato alla prevenzione del mal di testa.

Una menzione particolare a the e caffè, anzi alla teina-caffeina: a dosi "normali" allevia il mal di testa tanto che in abbinamento con aspirina o altri analgesici come il moment può farlo passare (non abusatene, può essere pericolo come scritto più sotto!).

Di certo una dieta equilibrata è una prevenzione per il mal di testa tra le principali: evitate i cibi confezionati ricchi di grassi, zuccheri e sali industriali, limitate gli alimenti su menzionati, non fate sbalzi tra grandi abbuffate e digiuni, tenete il giusto equilibrio tra zuccheri e proteine.
Leggi anche: Rimedi naturali per il mal di testa

Come prevenire il mal di testa

Conoscendo le cause del mal di testa, per lo meno a grandi linee (ribadiamo infatti che la certezza purtroppo non c'è se non in specifici gravi casi), è possibile mettere in atto delle precauzioni per una possibile prevenzione di emicrania e cefalea. Vediamo una serie di consigli e indicazioni che potranno esservi utili a seconda del vostro caso:
  • limitate il consumo di carni rosse, salumi formaggi grassi, uova perchè contengono parecchio acido arachidonico che nell'organismo umano porta alla produzione di prostaglandine, molecole infiammatorie (infatti molti medicinali antidolorifici intervengono su queste)
  • limitate anche cibi e bevande che dilatano i vasi sanguigni: vino rosso, formaggi grassi, cioccolato contengono ad esempio la tiramina, che può dilatare i vasi sanguigni nel cranio e causare emicrania
  • dormite il più regolarmente possibile e cercate di evitare lo stress (scontato dire queste cose, ma repetita iuvant)
  • non abusate dei farmaci per il mal di testa, i classici farmaci sintomatici come il moment, l'aspirina ecc...: si rischia che l'emicrania diventi cronica
  • evitate l'aspartame, il dolcificante sintetico che si trova in tanti prodotti alimentari industriali (bibite gassate, caramelle, gomme da masticare, yogurt...): viene indicato con la sigla E951
  • parlate col vostro medico se prendete la pillola anticoncezionale, che può causare cefalea in quanto interviene sulla produzione ormonale
  • integratori per prevenire il mal di testa ce ne sono, ovvero quelli di vitamina B2, B6, del complesso B50 perchè rafforzano il sistema nervoso, di acido folico, di magnesio (è stato dimostrato che una carenza di magnesio è causa di cefalee), di coenzima Q10 ((è stato dimostrato che una sua carenza di magnesio è causa di emicrania), di acidi grassi Omega 3 che contrastano l'acido arachidonico
  • mangiate uva nera, cipolla rossa, thè verde, mela e mirtillo perchè contengono quercitina, una molecola che ostacola la produzione di sostanze che favoriscono l'infiammazione
  • fate sport, ovviamente con le dovute accortezze ed evitando esercizi che richiedano sforzi intensi nella zona di collo e spalle (il muscolo del trapezio è quello che, se in tensione o contratto, può causare cervicale)
  • mantenete sempre la corretta idratazione
  • mantenete la postura corretta, sia in piedi che seduti e sdraiati